Capaci di Crescere, un viaggio lungo 5 anni tra legalità e lotta alle Mafie Storie

Capaci di Crescere, un viaggio lungo 5 anni tra legalità e lotta alle Mafie

  • Scritto da Redazione
  • - 15/05/2019

Sono trascorsi 5 anni da quando la nostra Rete, con Fondazione Ebbene, l’associazione C’era Domani Librino e l’Istituto Regionale di Istruzione Secondaria Superiore “Francesca Morvillo”, ha accolto la grande sfida di creare un evento che sia capace di condensare in un unico format: il ricordo della Strage di Capaci, il valore della legalità e il bisogno di parlare ai giovani descrivendo la Sicilia non più “soffocata” da mafia e criminalità. Una terra da cui non sempre si deve fuggire, dove il mondo dell’associazionismo e le scuole possono e devono certamente creare quegli strumenti utili affinché i giovani decidano di donare talento e riscrivere così le pagine di una Sicilia libera.

Un viaggio tra legalità e bisogno di futuro. Cinque anni di “Capaci di Crescere”, l’evento su giovani e legalità di maggiore rilievo in Sicilia orientale, celebrato il 23 maggio, giornata della legalità in memoria della Strage di Capaci in cui persero la gita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e 3 uomini della scorta.

Abbiamo iniziato questo “viaggio” nel 2015 percorrendo 4,5 chilometri da piazza Duomo a Librino, dal cuore della città che non dimentica alla periferia che ha diritto al suo riscatto. E Librino, la periferia e soprattutto il Polo Educativo Villa Fazio, luogo simbolo di rigenerazione urbana in “chiave legalità”, sono diventati la cornice perfetta dove continuare a celebrare Capaci di Crescere.

Ogni edizione è un’occasione per poter testimoniare il proprio impegno nella lotta alle Mafie, iniziato nel 2015 con una passeggiata verso un traguardo molto importante: la legalità.

*“CAPACI di Crescere. Il ricordo di una strage, una strada per il futuro” , 23 maggio 2015,  evento inserito all’interno della Carovana Crescere al Sud promossa da Save the Children Italia.

 

 

Dopo il grande entusiasmo della prima edizione, Capaci di Crescere ritorna ad animare nel 2016, con 9 tappe, il quartiere di Librino. Per l’occasione il Polo Educativo Villa Fazio ha organizzato una carovana per sensibilizzare le Istituzioni e la popolazione in genere sulle esigenze ed emergenze delle periferie, accendendo i riflettori sulla voglia dei giovani del quartiere di vivere all'insegna della legalità. Una storia semplice, guardare oltre: svincolarsi da qualsiasi forma di pregiudizio e lottare affinché ogni giovane abbia le stesse opportunità e pari dignità, indipendentemente dal luogo in cui si vive.

 

 

                    

Capaci di Crescere, il coinvolgimento delle scuole e il bando di concorso. Capaci di Crescere è un evento che “cresce” ogni anno coinvolgendo un numero maggiore di studenti e scuole in una giornata di formazione e riflessione sui temi legati alla giustizia e lotta alle mafie. Dal Polo educativo "Villa Fazio" ogni anno si alza il coro dei giovani che dicono "No alle mafie, Sì allo sviluppo”. Per il terzo anno consecutivo, nel 2017, in collaborazione con l’Istituto Regionale di Istruzione Secondaria Superiore “Francesca Morvillo, Capaci di Crescere assume un nuova veste promuovendo proprio all’interno degli Istituti scolastici un bando di concorso come culmine di un percorso che la nostra Rete, Fondazione Ebbene e le scuole portano avanti per educare le nuove generazioni al valore della legalità.

Il primo bando di concorso dal titolo di “L’importanza di chiamarsi”, ha avuto l’obiettivo di accompagnare gli studenti a riflettere sull’importanza del nome che si porta. Ricordando la moglie di Giovanni Falcone e il suo impegno come giudice minorile, gli studenti hanno avuto una straordinaria occasione di comprendere a pieno il valore della legalità di cui è esemplare la testimonianza di Francesca Morvillo nella cultura giovanile.

Nel 2018 con il bando “TRASFORMA LA TUA TERRA”, gli studenti hanno avuto la possibilità di descrivere una Sicilia che non sia più terra di Mafie ma di Legalità. Tutto questo attraverso una competition che ha avvicinato gli stessi ragazzi all’agricoltura, realizzando proprio a Villa Fazio gli orti della legalità. L’attività svolta, dalla semina fino al “prodotto” è stato uno strumento fondamentale per far comprendere ai giovani cosa significhi la "trasformazione della terra".

Capaci di Crescere 2019. Anche quest’anno e per il quinto anno consecutivo Capaci di Crescere è pronto a coinvolgere giovani e studenti  in una giornata fatta di esperienze concrete, approfondimenti e testimonianze.

Come nelle scorse edizioni, durante la giornata del 23 maggio, i giovani partecipanti avranno l’opportunità di incontrare alcuni “Testimonial di legalità”, persone che nella loro vita privata e professionale hanno scelto di contrastare le mafie.

Nell’edizione 2019 l’iniziativa “CAPACI DI CRESCERE” ospiterà la premiazione del concorso Volontariamente” promosso sia per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che per i giovani artisti under 35.

Il tema è stato scelto poiché riteniamo che l’attività di volontariato, l’impegno civico in favore delle persone, al quale le Istituzioni scolastiche e le comunità educative in genere accompagnano i giovani, sia una palestra educativa fondamentale per formare i ragazzi alla legalità e al contrasto alle mafie, specie perché queste ultime si nutrono dell’esclusione, dell’emarginazione e quindi del bisogno di chi è più fragile.

Con “Volontariamente” chiediamo ai giovani di raccontare con un prodotto grafico la loro esperienza di volontariato e cittadinanza attiva con l’obiettivo di valorizzare le azioni di Prossimità che nascono sia nelle scuole che nei vari centri aggregativi: parrocchie, piazzette, realtà associative.

Gli elaborati verranno presentati alle istituzioni e alla cittadinanza il 23 maggio, giornata durante la quale gli studenti avranno la possibilità di incontrare Istituzioni e organizzazioni impegnate in prima fila per la lotta alle Mafie. Il primo classificato della categoria giovani artisti (18-35) avrà inoltre la straordinaria opportunità di ricevere una borsa di studio offerta dall’Harim Accademia Euromediterranea di Catania; una collaborazione nata per rafforzare il binomio tra formazione e legalità, certi che accompagnare i giovani a scoprire e mettere in campo il proprio talento sia uno strumento fondamentale di partecipazione e lotta all’esclusione sociale. Tutto questo in un Sud da cui non sempre si può e deve fuggire e dove rispondere al bisogno di futuro significa investire prima di tutto sui giovani.

Anche quest’anno siamo pronti a vivere questo viaggio nel cuore della legalità. Appuntamento giovedì 23 maggio alle ore 9.00 al Polo Educativo Villa Fazio.

 

In allegato il programma dell’evento

Scarica i documenti
Programma.png pdf *.pdf - 1,70 MB